|

Home

Relazione del Presidente dell'ODCEC di Cagliari per l'inaugurazione dell'anno giudiziario tributario 2016

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

 Si allega alla presente la relazione del Presidente Dott. Marco Ferri per l’inaugurazione dell’anno giudiziario tributario 2016.

 

verifica periodica della sussistenza dei requisiti di legge in capo agli Iscritti

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

 

altpoiché il 31 marzo p.v. scadrà il termine entro il quale comunicare all’Ordine la sussistenza dei requisiti necessari per la permanenza dell’iscrizione nell’Albo o nell’Elenco Speciale, Vi invito a prendere visione degli articoli 4, 34, 35, 36 del D. Lgs. 139/2005 e delle note interpretative in materia di incompatibilità emanate dal CNDCEC in data 1 marzo 2012 pubblicate sul sito internet dell’Ordine consultabili nella sezione circolari del sito dell’Ordine al seguente link:

http://www.commercialisticagliari.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17&Itemid=32

In ottemperanza a quanto previsto dalla normativa vigente, l’Ordine ha avviato le procedure per la verifica periodica della sussistenza dei requisiti di legge in capo agli Iscritti, attraverso la raccolta delle autodichiarazioni degli Iscritti relative alla sussistenza dei requisiti richiesti per l’iscrizione nell’Albo o nell’Elenco speciale.

A tal proposito, è stata attivata  un’apposita funzione che consente ad ogni iscritto di autocertificare i propri requisiti sottoscrivendo una dichiarazione, precompilata e disponibile sul nostro sito www.commercialisticagliari.it  AREA RISERVATA in alto a destra (le password di accesso all’area riservata sono state comunicate via e-mail  in data 8.2.2016  oggetto: “ benvenuto al  sito dell’Ordine”)

Una volta sottoscritta la dichiarazione è necessario caricarla sullo stesso sito unitamente ad una copia di un documento di riconoscimento in corso di validità.

Ti informo che non potranno essere accettati form diversi da quelli presenti in Area riservata.

Si consiglia vivamente l’attenta lettura delle “Note Interpretative” che diffusamente trattano delle principali casistiche che possono comportare situazioni di incompatibilità con l’esercizio della nostra professione; i documenti in questione sono scaricabili anche dal sito internet del Consiglio nazionale www.cndcec.it

Il mancato adempimento da parte dell’Iscritto rappresenta ahimè violazione di norme deontologiche e, come tale, passibile di procedimento disciplinare.

Per ogni necessità o chiarimento è possibile prendere contatto con la Segreteria dell’Ordine, all’indirizzo e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

 

 

Chiusura sede Ordine per festività pasquali

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

 

alt

 

Si comunica che gli uffici dell’Ordine resteranno chiusi in occasione delle prossime festività pasquali da venerdì 25 marzo 2016 a martedì 29 marzo 2016.

Gli uffici riapriranno regolarmente con i consueti orari a partire da mercoledì 30 marzo p.v.

 

Contributi Albo ed Elenco Speciale anno 2016 - scadenza 30 aprile 2016

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

alt

 

Con delibera del 12 novembre u.s. il Consiglio dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti contabili di Cagliari, ai sensi dell’articolo 12/1. Lettere p) e q) del D.Lgs. N. 139 del 28/6/2005, ha stabilito per l’anno 2016 i contributi così come di seguito elencati, che dovranno essere corrisposti entro il 30 aprile p.v.

Vi ricordo che il mancato versamento dei contributi entro i termini sopra indicati, rappresenta motivo di sospensione per morosità ai sensi dell’articolo 54 comma 1 del D.Lgs.139/2005.

 

  

ALBO > 36 ANNI

(iscritti che alla data del 31/12/2015 hanno già compiuto 36 anni)

CNDCEC

ODCEC

Totale contributo dovuto

CAGLIARI

€ 130

€ 170

€ 300

LANUSEI

€ 130

€ 160

€ 290

ALBO < 36 ANNI

(iscritti che alla data del 31/12/2015 NON hanno ancora compiuto 36 anni)

CNDCEC

ODCEC

Totale contributo dovuto

CAGLIARI

€ 65

€ 85

€ 150

LANUSEI

€ 65

€ 85

€ 150

 

ELENCO SPECIALE

>36 ANNI

(iscritti che alla data del 31/12/2015 hanno già compiuto 36 anni)

CNDCEC

ODCEC

Totale contributo dovuto

CAGLIARI

€ 130

€ 170

€ 300

LANUSEI

€ 130

€ 170

€ 300

ELENCO SPECIALE

<36 ANNI

(iscritti che alla data del 31/12/2015 NON hanno ancora compiuto 36 anni)

CNDCEC

ODCEC

Totale contributo dovuto

CAGLIARI

€ 65

€ 170

€ 235

LANUSEI

€ 65

€ 170

€ 235

 

SOCIETA’ TRA PROFESSIONISTI

CNDCEC

ODCEC

Totale contributo dovuto

 

 

€ 130

€ 213

€ 343

 

Contributo nuova iscrizione (Una Tantum) € 180,00

Gli Iscritti che faranno domanda di cancellazione durante l’anno, sono tenuti a versare per intero la quota dovuta al Consiglio Nazionale (€ 65,00 per chi non ha compiuto i 36 anni al 31.12.2015 ed € 130,00 per chi ha già compito i 36 anni al 31.12.2015), e i ratei del contributo annuale dovuto all’Ordine.

        Tassa rilascio certificati dovuta all’Ordine per ogni certificato         €          7,50

       oltre alle spese vive (eventuale bollato)

       Rilascio fotocopie (per ogni pagina)                                                     €          0,50

  Gli importi sopra indicati, andranno corrisposti mediante:

-          Bonifico sul conto corrente postale n. 13663091 (Codice IBAN IT82 S076 0104 8000 00013663 091)

           intestato a “Ordine dei Dottori Commercialisti  e degli Esperti contabili di Cagliari

           Viale Trento n. 94 – 09123 Cagliari”
 
-           Bollettino di conto corrente postale n. 13663091 intestato a “Ordine dei Dottori

            Commercialisti e degli Esperti contabili di Cagliari - Viale Trento n. 94 –

             09123 Cagliari”,
 
con l’indicazione del nome dell’Iscritto, del numero di iscrizione e della relativa causale

 

 

disponibilità per percorsi di Alternanza Scuola Lavoro – Art. 33 L 107/2015

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

altLa legge 107/2015, denominata Buona Scuola, introduce nei curricoli degli Istituti Tecnici percorsi di Alternanza Scuola Lavoro, della durata complessiva di 400 ore da svolgersi nel secondo biennio (3-4 anno) e nell’ultimo anno del percorso di studi.
Nel corrente anno scolastico ogni alunno dovrà iniziare un percorso di alternanza scuola lavoro coerente con l’indirizzo di studio e finalizzato ad acquisire competenze trasversali e professionali.
Il percorso formativo degli studenti dovrà essere attuato nel rispetto dei doveri degli studenti in alternanza scuola lavoro e sarà formalizzato da apposita Convenzione tra lo studio ospitante e la scuola. Gli studenti saranno coperti da una polizza assicurativa INAIL a carico dell’istituto. Non sono previsti oneri per i Vostri studi. Gli allievi seguiranno un percorso formativo di un monte ore  stabilito da ciascun professionista, propedeutico al periodo di alternanza.
Gli iscritti interessati dovranno segnalare all’indirizzo e-mail dell’Istituto scolastico la propria disponibilità ad accogliere gli alunni nel proprio studio con la sottoscrizione della dichiarazione di disponibilità che troverete allegata alla presente.

Istituto Tecnico Commerciale Statale “Da Vinci Besta” - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Istituto di Istruzione Superiore di Sanluri – Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Istituto di Istruzione Superiore “Domenico Alberto Azuni” – Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Il percorso di alternanza scuola lavoro non costituisce rapporto individuale di lavoro e  può essere realizzato durante la sospensione delle attività didattiche.

 

Allegata : Dichiarazione di disponibilità
 

 

PEC Iscritti - Obbligo inderogabile

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

altTi ricordo che tutti i professionisti iscritti in albi ed elenchi istituiti con legge dello Stato, ai sensi dell’articolo 16, comma 7, del decreto legge n. 185 del 2008, hanno l’obbligo di comunicare ai rispettivi ordini il proprio indirizzo di posta elettronica certificata. Ti invito pertanto nel caso non avessi ancora  provveduto a comunicare il Tuo indirizzo PEC all’Ordine attraverso l’area riservata del sito web dell’Ordine. Ti ricordo inoltre che, la mancata comunicazione del Tuo indirizzo PEC costituisce un inadempimento sanzionabile in sede disciplinare con apposito procedimento previsto dal  Regolamento per l’esercizio della funzione disciplinare territoriale – Procedura semplificata per alcune fattispecie di illecito” (in vigore dal 1° giugno 2015)

 

Esenzione dall'obbligo formativo: le novità introdotte dal nuovo Regolamento FPC

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

altCon l'entrata in vigore del nuovo Regolamento per la Formazione Professionale Continua sono state introdotte alcune importanti novità nelle modalità di attribuzione dell'esenzione dall'obbligo formativo.

Per gli iscritti che non esercitano la professione, per chi ha oltre 65 anni di età e per chi è iscritto nell’Elenco Speciale non è più previsto l'esonero totale dall’obbligo formativo, è invece riconosciuto un esonero parziale, che impone l’acquisizione di almeno 30 crediti nel triennio.
Per il triennio in corso 2014/2016, tenuto conto che le nuove disposizioni sono entrate in vigore il 1° gennaio 2016, l’obbligo formativo impone di acquisire almeno 10 crediti.

L’anzianità di iscrizione nell’Albo non viene considerata dal nuovo Regolamento quale motivo di esonero, pertanto coloro i quali erano esentati in quanto iscritti da più di 30 anni, dal 1° gennaio 2016 dovranno assolvere l’intero obbligo formativo che, per il triennio in corso 2014/2016, ammonta a 30 crediti.

Nei casi di malattia grave debitamente documentata riferita ad un coniuge, parente o affine entro il 1°grado o ad un componente il nucleo familiare, il nuovo Regolamento riconosce un esonero totale dall’obbligo formativo. Pertanto, gli Iscritti che si trovassero nella condizione indicata, potranno farne richiesta all’Ordine utilizzando la modulistica disponibile sul sito web. 

 

Consulta modulistica 

 

Consulta regolamento

 

CNPR - Esperti Contabili iscrizione

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

alt Il 30 dicembre scorso è stata pubblicata la legge di stabilità 2016 che contiene l'obbligo di iscrizione degli Esperti Contabili alla Cassa di Previdenza dei Ragionieri.

L'obbligo di iscrizione vale sia per gli Esperti contabili che si iscriveranno alla Cassa dei Ragionieri sia per gli esperti contabili che nell'incertezza normativa degli anni passati hanno scelto di versare i contributi alla gestione separata Inps.

A tal proposito si rende noto che la Cassa di Previdenza dei Ragionieri sta inviando a tutti gli Iscritti alla sezione B dell’Albo una comunicazione recante istruzioni operative per l’assolvimento dell’obbligo di iscrizione.

 

COSTITUITA LA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE PER I COMMERCIALISTI E PER GLI ESPERTI CONTABILI DEL LAZIO, UMBRIA E SARDEGNA

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

altCare Colleghe e Cari Colleghi

Con la presente ho il piacere di informarVi che lo scorso 16 dicembre 2015 è stata costituita la SAF LUS, Scuola Alta Formazione Lazio Umbria Sardegna, con sede legale a Cagliari.
Ciò è stato possibile grazie al voto unanime dei Presidenti degli Ordini dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili della Sardegna (Cagliari, Oristano, Nuoro, Olbia e Tempio Pausania, Sassari), del Lazio (Tivoli, Rieti, Viterbo, Cassino, Latina, Frosinone, Civitavecchia), e dell’Umbria (Perugia, Terni), che in totale rappresentano quasi 7.000 Commercialisti iscritti.
L’obiettivo della neonata scuola è quello di promuovere percorsi formativi altamente qualificanti che punteranno, da un lato, a creare nuove opportunità di lavoro per i Commercialisti e, dall’altro, a migliorare la qualità delle prestazioni professionali offerte dagli iscritti all’Albo.

I Commercialisti avranno la possibilità di accedere ai corsi di alta formazione a costi contenuti rispetto a quelli di mercato e la Scuola assicurerà un livello qualitativo dell’offerta formativa tale da garantire ai partecipanti non solo il mantenimento delle proprie competenze e capacità professionali, ma anche il loro accrescimento nelle aree in cui decideranno di investire in conoscenza.

Contestualmente alla nascita della Scuola, sono stati nominati i suoi Organi:

Assemblea (rappresenta l'Organo deliberatorio e di indirizzo politico della Scuola. Essa, come da Statuto è composta da tutti i Presidenti degli Ordini Territoriali Fondatori):

Sardegna - Odcec di Cagliari: Marco Ferri
Sardegna - Odcec di Sassari: Pietro Scudino
Sardegna - Odcec di Oristano: Remigio Enrico Maria Sequi
Sardegna - Odcec di Nuoro: Giuseppe Mameli
Sardegna - Odcec di Olbia e Tempo Pausania: Marco Balata
Lazio - Odcec di Tivoli: Gianluca Tartaro
Lazio - Odcec di Rieti: Pier Luigi Coccia
Lazio - Odcec di Viterbo: Marco Santoni
Lazio - Odcec di Cassino: Giuseppe Tedesco
Lazio - Odcec di Latina: Efrem Romagnoli
Lazio - Odcec di Frosinone: Umberto Lombardi
Lazio - Odcec di Civitavecchia: Massimo Ferri
Umbria - Odcec di Perugia: Marcella Galvani
Umbria - Odcec di Terni: Roberto Piersanti

Comitato esecutivo:
E’ stato nominato all’unanimità Presidente il Collega : Umberto Lombardi
E quali componenti:
Marco Santoni, Marcella Galvani, Giuseppe Carlo Sanno ed il sottoscritto Marco Ferri

Collegio dei revisori:

Presidente: Enrico Crisci
Componenti: Fabrizio Vignetti e Maria Margherita Zoccheddu
Supplenti: Enrico Tozzoli e Giorgio Garofani

Comitato scientifico (composto, per ora, dai Presidenti dei 14 Ordini territoriali; sarà implementato da componenti del mondo universitario sulla base delle indicazioni provenienti dagli Ordini territoriali):

Il progetto:

Le Scuole di alta formazione permetteranno ai Commercialisti di diventare specialisti, dopo aver concluso il percorso normativo del riconoscimento delle specializzazioni, al fine di arrivare ad una nuova prospettiva di esercizio della professione di Commercialista, più incentrata sulle competenze specifiche e sulla qualificazione professionale, anche a garanzia dell’interesse pubblico. Il progetto prevede, infatti, la costituzione, su tutto il territorio nazionale, di S.A.F. per gli iscritti all’albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili. Contestualmente, sarà avviato il percorso di riconoscimento delle specializzazioni, legato alla modifica dell’ordinamento della professione di Dottore Commercialista e di Esperto Contabile, di cui al D.Lgs. 139/2005.

 

Alcuni dati degli Ordini aderenti:

 

Odcec di Tivoli, iscritti al 01.01.2015 n. 414

  • Quota provinciale* 12% Popolazione 512.049
  • Pil pro-capite** 131% Superficie (kmq) 2.189
  • Rapporto abitanti/iscritti 1.237 Numero di comuni 75

Odcec di Rieti, iscritti al 01.01.2015 n. 175

  • Quota provinciale* 112% Popolazione 178.292
  • Pil pro-capite** 70% Superficie (kmq) 2.771
  • Rapporto abitanti/iscritti 1.019 Numero di comuni 76

Odcec di Viterbo, iscritti al 01.01.2015 n. 467

  • Quota provinciale* 92% Popolazione 296.728
  • Pil pro-capite** 80% Superficie (kmq) 2.913
  • Rapporto abitanti/iscritti 635 Numero di comuni 58

Odcec di Cassino, iscritti al 01.01.2015 n. 417

  • Quota provinciale* 45% Popolazione 224.355
  • Pil pro-capite** 88% Superficie (kmq) 1.923
  • Rapporto abitanti/iscritti 538 Numero di comuni 59

Odcec di Latina, iscritti al 01.01.2015 n. 1.177

  • Quota provinciale* 100% Popolazione 569.664
  • Pil pro-capite** 80% Superficie (kmq) 2.256
  • Rapporto abitanti/iscritti 484 Numero di comuni 33

Odcec di Frosinone, iscritti al 01.01.2015 n. 461

  • Quota provinciale* 45% Popolazione 224.355
  • Pil pro-capite** 88% Superficie (kmq) 1.923
  • Rapporto abitanti/iscritti 538 Numero di comuni 59

Odcec di Civitavecchia, iscritti al 01.01.2015 n. 256

  • Quota provinciale* 7% Popolazione 314.339
  • Pil pro-capite** 131% Superficie (kmq) 1.544
  • Rapporto abitanti/iscritti 1.228 Numero di comuni 14

Odcec di Perugia, iscritti al 01.01.2015 n. 1.150

  • Quota provinciale* 98% Popolazione 652.624
  • Pil pro-capite** 92% Superficie (kmq) 6.087
  • Rapporto abitanti/iscritti 567 Numero di comuni 56

Odcec di Terni, iscritti al 01.01.2015 n. 354

  • Quota provinciale* 105% Popolazione 244.118
  • Pil pro-capite** 88% Superficie (kmq) 2.385
  • Rapporto abitanti/iscritti 690 Numero di comuni 36

Odcec di Cagliari, iscritti al 01.01.2015 n. 1.044

  • Quota provinciale* 104% Popolazione 823.193
  • Pil pro-capite** 90% Superficie (kmq) 9.583
  • Rapporto abitanti/iscritti 788 Numero di comuni 147

Odcec di Oristano, iscritti al 01.01.2015 n. 109

  • Quota provinciale* 122% Popolazione 198.907
  • Pil pro-capite** 59% Superficie (kmq) 3.966
  • Rapporto abitanti/iscritti 1.825 Numero di comuni 108

Odcec di Nuoro, iscritti al 01.01.2015 n. 121

  • Quota provinciale* 66% Popolazione 142.296
  • Pil pro-capite** 67% Superficie (kmq) 3.427
  • Rapporto abitanti/iscritti 1.176 Numero di comuni 41

Odcec di Olbia e Tempo Pausania, iscritti al 01.01.2015 n. 233

  • Quota provinciale* 90% Popolazione 142.166
  • Pil pro-capite** 98% Superficie (kmq) 2.646
  • Rapporto abitanti/iscritti 610 Numero di comuni 23

Odcec di Sassari, iscritti al 01.01.2015 n. 472

  • Quota provinciale* 98% Popolazione 329.933
  • Pil pro-capite** 73% Superficie (kmq) 4.402
  • Rapporto abitanti/iscritti 699 Numero di comuni 58

*Pop. Ordine/Pop. Provincia - **Pil pro-capite prov. 2013 in % della media nazionale

fonte: Rapporto 2015 sull’Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili

 

consulta l’Atto Costitutivo e Statuto della “SAF LUS”, Scuola Alta Formazione Lazio Umbria Sardegna

 

 

 

Regolamento per la Formazione Professionale Continua degli iscritti negli Albi tenuti dagli Ordini dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili" - in vigore dal 1° gennaio 2016

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

 altNella seduta del 3 dicembre 2015, il Consiglio Nazione ha approvato,  il nuovo Regolamento per la formazione professionale continua degli iscritti negli Albi tenuti dagli Ordini dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili in vigore dal 1° gennaio 2016.

Le principali modifiche introdotte dal nuovo regolamento recepiscono le novità previste in tema di formazione dall'articolo 7, comma 3, del D.P.R. 7 agosto 2012, n. 137, applicate dal Consiglio Nazionale nel rispetto delle esigenze e delle esperienze degli Ordini territoriali, e in particolare riguardano:

• il riconoscimento alle "Associazioni di iscritti agli albi e di altri soggetti" della possibilità di erogare eventi di formazione professionale continua;
• l’inserimento della normativa antiriciclaggio e delle tecniche di mediazione tra le materie obbligatorie;
• la rivisitazione delle voci delle attività formative particolari;
• l’introduzione delle modalità di svolgimento da parte dell'Ordine delle verifiche annuali e triennali per l’assolvimento dell’obbligo;
• l’estensione ai padri e ai genitori adottivi o affidatari dell’esenzione per maternità e l’introduzione dell’esenzione dall'obbligo formativo per gli iscritti i cui coniugi, parenti, affini o altri componenti il nucleo familiare abbiano malattie gravi.

Il testo approvato in Consiglio nel mese di marzo e presentato al Ministro per l'acquisizione del parere vincolante prevedeva anche l'ipotesi di esonero per coloro che compiono i sessantacinque anni di età nel triennio, per coloro che non esercitano l'attività professionale e per gli iscritti nell'Elenco Speciale.

Il Ministro della Giustizia, nel parere reso il 23 ottobre 2015, ha tuttavia ritenuto di esprimere parere favorevole all'adozione del regolamento presentato a condizione che fossero eliminate le previsioni di esonero per anzianità, per mancato esercizio della professione e per l'iscrizione nell'elenco speciale, prevedendo, eventualmente una riduzione dell'obbligo formativo per tali ipotesi.

Il Consiglio Nazionale pur avendo rappresentato al Ministro alcune perplessità in merito all'estensione dell'obbligo formativo a quanti non esercitano l'attività professionale e formulato una richiesta di incontro, ha approvato il Regolamento per la formazione professionale continua.
Il testo approvato alla luce delle osservazioni espresse dal Ministro della Giustizia contiene la previsione dell'obbligo formativo di 10 CFP annuali per gli iscritti che compiano il 65° anno di età nel triennio, per coloro che non esercitano l'attività professionale e per gli iscritti nell'Elenco Speciale.

 

Regolamento per la Formazione Professionale Continua degli iscritti negli Albi tenuti dagli Ordini dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili"

 

Elezioni dei componenti l’Assemblea dei Delegati della Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza a favore dei Dottori Commercialisti

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

alt La Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza a favore dei Dottori Commercialisti (CNPADC) comunica che le elezioni dei componenti l’Assemblea dei Delegati, per il quadriennio 2016 – 2020, si svolgeranno il giorno 25 maggio 2016.

 
Possono essere eletti componenti l’Assemblea dei Delegati gli Iscritti alla CNPADC alla data del 30 settembre 2015 - presenti nell’elenco degli elettori approvato dal Consiglio di Amministrazione del 10 dicembre 2015 - che facciano pervenire la propria candidatura entro il termine perentorio del 15 febbraio 2016.
 
La candidatura deve essere inviata presso la sede della CNPADC in Roma, Via Mantova 1 (CAP 00198), all’indirizzo PEC:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ovvero a mezzo raccomandata a mano o con avviso di ricevimento ovvero con modalità atte a certificarne l’avvenuta ricezione; unitamente alla candidatura dovrà essere prodotta la dichiarazione, ai sensi del D.P.R. n. 445/2000, attestante la non ricorrenza di condizioni di incompatibilità previste dall’art. 4 del D. Lgs. n. 139/2005 e la non sussistenza delle condizioni di ineleggibilità previste dall’art. 27 dello Statuto.
 
La candidatura è dichiarata inammissibile se non perviene - unitamente alla allegata dichiarazione attestante la non ricorrenza di condizioni di incompatibilità e di ineleggibilità - nel termine perentorio del 15 febbraio 2016.
 
 

Elenco elettori  - Integrazione del 9.5.2016 -  Dott.ssa Anna Eva Scalas

 

Elenco elettori  - comunicazione del 12.5.2016 - cancellazione iscritti
 

 

   

Il nuovo Codice Deontologico in vigore dal 1° marzo 2016

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

altEntrerà in vigore il prossimo 1° marzo il nuovo codice deontologico dei commercialisti. Il testo, che aggiorna il precedente del 2008, ha ricevuto il via libero definitivo del Consiglio nazionale della categoria al termine della pubblica consultazione alla quale era stato sottoposto nei mesi scorsi.

La revisione complessiva dei contenuti del codice, elaborato dalla Commissione nazionale ‘Deontologia’, si è resa necessaria per l’evoluzione della normativa di riferimento. Oltre al necessario allineamento all’ordinamento professionale, ‘toccato’ da ripetuti interventi legislativi negli ultimi anni, il nuovo Codice presenta rilevanti novità soprattutto con riferimento ai rapporti tra commercialisti e tra questi ultimi e i clienti, al fine di individuare regole di condotta chiare e per dare risposta alle criticità rilevate negli ultimi anni (quali, ad esempio, i casi di subentro a un collega ovvero di rinunzia al mandato professionale).

Al Codice deontologico sarà a breve affiancato anche un Codice delle Sanzioni diretto a fornire ai Consigli di Disciplina indicazioni uniformi sull’applicazione delle sanzioni disciplinari in caso di violazione delle norme deontologiche.

SCHEDA

Le principali novità del nuovo Codice deontologico
 

  • Le disposizioni del codice si applicheranno anche alle società professionali in quanto compatibili (artt. 1 e 3);
  • Sono stati aggiornati i riferimenti ai soggetti deputati all’esercizio dell’azione disciplinare (consigli di disciplina)
  • E’ stato espressamente previsto l’obbligo di copertura assicurativa per i rischi professionali conformemente a quanto previsto dalla legge (art. 14)
  • Nei rapporti con i colleghi sono stati meglio precisati alcuni comportamenti diretti a rendere effettivo il dovere di colleganza (art. 15)
  • E’ espressamente prevista la facoltà di concordare con il cliente, in caso di suo recesso, possibilità di un indennizzo del professionista (art. 20)
  • E’ stata precisata la condotta del professionista in caso di rinunzia all’incarico professionale laddove il cliente si renda irreperibile (art. 23)
  • E’ stato espressamente previsto che la misura del compenso deve essere concordata per iscritto all'atto del conferimento dell'incarico professionale con preventivo di massima comprensivo di spese, oneri e contributi conformemente a quanto previsto dalla legge (art. 25)
  • Nell’ambito dell’assunzione di incarichi istituzionali vengono introdotti obblighi informativi diretti a rafforzare la trasparenza della loro attribuzione e viene espressamente fatto divieto di utilizzare alcun incarico istituzionale per fini pubblicitari o per sollecitare l’affidamento di incarichi professionali (art. 28)
  • E’ espressamente previsto in capo all’iscritto un dovere di collaborazione con gli organismi di categoria, anche tramite la tempestiva, esauriente e veritiera risposta a specifiche richieste poste da questi nello svolgimento delle loro funzioni istituzionali (art. 29)
  • Rafforzate le misure di contrasto del fenomeno di esercizio abusivo della professione (art. 42)
  • Nell’ambito delle norme sulla pubblicità, sono state introdotte specifiche disposizioni in merito all’utilizzo del titolo accademico; è stato altresì specificato il divieto di inserire riferimenti commerciali o pubblicitari nei siti web degli iscritti (art. 44)



Consulta il nuovo codice deontologico
 

   

CHIUSURA DELLA SEDE DELL’ORDINE

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

Si comunica che gli uffici dell’Ordine resteranno chiusi al pubblico in occasione delle prossime festività natalizie
da mercoledì 23 dicembre 2015 a mercoledì 6 gennaio 2016.

Gli uffici riapriranno regolarmente con i consueti orari a partire da giovedì 7 gennaio p.v..

   

Prefettura di Cagliari – Interdittiva antimafia – richiesta nominativi Commissari ex art. 32 comma 10 L. 90/2014

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

 

Si comunica che la Prefettura di Cagliari ha richiesto tre nominativi tra i professionisti iscritti al nostro Ordine al fine di consentire a quest'ultima di selezionare tra i predetti un professionista da inserire in una terna commissariale.
I Colleghi interessati dovranno essere in possesso dei requisiti di professionalità e moralità previsti dal D.M. 10 aprile 2013 n. 60 “ fra coloro che vengono chiamati a ricoprire l’incarico di Commissario Giudiziale e Commissario Straordinario nelle procedure di amministrazione straordinaria di cui al Dlgs 8 luglio 1990, n. 270, comma 2”.
Inoltre al fine di poter valutare i requisiti, l’elenco dei professionisti segnalati dovrà essere corredato dai relativi Curricula Vitae.
Tutti gli interessati dovranno inviare la propria candidatura corredata dal relativo curriculum vitae alla seguente e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. entro e non oltre il 7 gennaio 2016.